TANO D'AMICO

BIOGRAFIA COMPLETA

Tano D’amico (Isola Filicudi, 1942) è considerato uno dei più importanti fotoreporter italiani. Siciliano di nascita, all’età di sette anni si trasferisce a Milano con la famiglia. E’ il 1949 e Milano portava ancora le cicatrici della guerra. Ma è proprio sui muri diroccati di quei palazzi che D’amico ha il primo incontro con la fotografia. ‹‹ Le prime fotografie che ricordo sono quelle dell’Unità. Immagini di violenza. Uomini in divisa con tozzi bastoni in mano che si avventavano sulla folla. […] C’era il contesto. C’erano i punti di partenza per i pensieri e i sentimenti di un bambino. C’era lo spazio per le scelta››. La fotografia come punto di partenza, come decisione consapevole. E la scelta di Tano D’Amico è stata di dare dignità a tutti coloro che ne erano privi.

Nel 1967 si trasferisce a Roma. Il clima è in fermento e le contestazioni del 1968 non sono lontane. Inizia a collaborare con la rivista “Potere operaio” che lo invia in Sardegna per testimoniare la trasformazione dei contadini in operai. E’ in questo contesto che scatta le prime foto significative.  Attraverso il suo obiettivo, D’Amico ha saputo raccontare oltre quarant’anni di storia italiana, senza mai dimenticare la dignità dei soggetti immortalati. Le agitazioni studentesche, le rivolte operaie, l’omicidio di Giorgiana Masi, la povertà, la miseria e le contraddizioni di uno Stato. Fotografie rigorosamente in bianco e nero, rigorosamente con una 35 mm. Lui e la sua Leica, sempre insieme, inseparabili. Ha lavorato per ‹‹il manifesto›› e per ‹‹La Repubblica›› e pubblicato due raccolte di fotografie. ‹‹ L’immagine – scrive D’Amico nella prefazione del suo libro “Di che cosa sono fatti i ricordi” – di per sé non è altro che un pezzo di carta sporco di inchiostro. Se vive è perché lo spettatore dà loro vita›

RICONOSCIMENTI PRINCIPALI

Mostre

Cronache e storie della città futura, Roma, Mercati di Traiano

Storie di donne, Milano, Palazzo della Permanente, 13-15 marzo 2009

Il movimento '77, Bologna, Museo civico archeologico, 25-29 settembre 2009

Donne, Bologna, Museo civico archeologico, 25-29 settembre 2008

È il '77, Roma, Museo di Roma in Trastevere, 5 aprile 2007

 

Pubblicazioni

Gli operai - Le lotte - L'organizzazione. Analisi, materiali e documenti sulla lotta di classe nel 1973, Roma, Edizioni Lotta Continua, 1973

Ricordi, Farenheit 451, 1992, ISBN 9788886095013

Una storia di donne. Il movimento al femminile dal '70 agli anni no global, Intra Moenia, 2003, ISBN 9788874210145

La dolce ala del dissenso. Figure e volti oltre i cliché della violenza, Intra Moenia, 2004, ISBN 9788874210435

È il '77, Manifestolibri, 2007, ISBN 9788872854983

Volevamo solo cambiare il mondo, Intramoenia, 2008, ISBN 9788895178288

Di cosa sono fatti i ricordi. Tempo e luce di un fotografo di strada, Postcart, 2011, ISBN 978-88-86795-66-1